Regolamento UE. “Illeciti, non soltanto sanzioni. Le reazioni saranno diverse. In un approccio graduale” Intervista ad Antonello Soro, Presidente del Garante per la protezione dei dati personali (di Antonio Ciccia Messina, “Italia Oggi”, 21 maggio 2018)
Dal 1° luglio 2018, potrà essere punito con sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 5mila euro il datore di lavoro e il committente che corrisponderà retribuzioni e/o compensi ai collaboratori coordinati e continuativi in contanti. L’Ispettorato nazionale del lavoro (INL) svilupperà procedure per svolgere accertamenti ispettivi anche attraverso la collaborazione che potrà fornire il sistema bancario e postale.

[dfd_spacer screen_wide_resolution=”1280″ screen_wide_spacer_size=”20″ screen_normal_resolution=”1024″ screen_tablet_resolution=”800″ screen_mobile_resolution=”480″ screen_normal_spacer_size=”20″ screen_tablet_spacer_size=”20″ screen_mobile_spacer_size=”20″]
[dfd_spacer screen_wide_resolution=”1280″ screen_wide_spacer_size=”20″ screen_normal_resolution=”1024″ screen_tablet_resolution=”800″ screen_mobile_resolution=”480″ screen_normal_spacer_size=”20″ screen_tablet_spacer_size=”20″ screen_mobile_spacer_size=”20″][dfd_info_box style=”style-01″ layout=”layout-01″ title=”#GDPR per i piccoli piccolissimi studi uno strumento davvero valido per evitare di incorrere nel rischio di sentirsi accusare di non aver fatto nulla anche se a mio avviso non è necessario richiedere il consenso al cliente” title_font_options=”tag:div” subtitle_font_options=”tag:div” font_options=”tag:div”]http://www.avvocatitriveneto.it/wp-content/uploads/2018/05/VademecumPrivacyTriveneto2018.pdf[/dfd_info_box][dfd_spacer screen_wide_resolution=”1280″ screen_wide_spacer_size=”20″ screen_normal_resolution=”1024″ screen_tablet_resolution=”800″ screen_mobile_resolution=”480″ screen_normal_spacer_size=”20″ screen_tablet_spacer_size=”20″ screen_mobile_spacer_size=”20″]